Varie

La dichiarazione di successione: si può fare online e gratis

Come sappiamo, la dichiarazione di successione deve essere presentata dagli eredi, dai chiamati all’eredità, dai legatari entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente, tramite un intermediario abilitato o presso l’ufficio competente dell’Agenzia delle Entrate.

Dal 23 gennaio 2017 è possibile presentare la dichiarazione di successione, anche, tramite il software “SuccessioniOnLine”disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate mediante il quale i contribuenti, in possesso del codice pin, potranno compilare e inviare la dichiarazione direttamente dal computer di casa. Dal 1° gennaio del 2018,  potrà presentarsi esclusivamente per via telematica.
È inoltre possibile presentare telematicamente la domanda di volture catastali.

Le modalità

Il nuovo software di compilazione, disponibile sia per gli utenti Windows che Macintosh, dopo averlo installato sul proprio computer, permette la creazione e il controllo del file telematico seguendo la procedura guidata.
Per eseguire il software è necessario scaricare la Java Virtual Machine versione 1.7.

Il calcolo delle imposte

Il software, completamente gratuito, consente non solo di rendere le dichiarazioni sostitutive di atto notorio, tramite la compilazione degli specifici quadri del modello, senza dover allegare ogni documento, ma altresì il calcolo automatico delle somme da versare in autoliquidazione (dovute per le formalità ipocatastali).
L’importo dovuto può essere direttamente versato con addebito in conto corrente.

Le copie conformi

Gli uffici dell’Agenzia delle Entrate potranno visualizzare le dichiarazioni di successione inviate telematicamente dai contribuenti delle varie province. Per cui, sarà possibile richiedere copie conformi delle stesse presso qualsiasi ufficio dell’Agenzia.

Luigina Camilli
Laureata in Giurisprudenza presso l'Università RomaTre. Consulente legale per piccole e medie imprese. Specializzata in pratiche di recupero del credito giudiziale e stragiudiziale e di tutela del consumatore.